Tag: trekking in Friuli Venezia Giulia

Camminata nella valle di Planica fino al rifugio Tamar

Camminata nella valle di Planica fino al rifugio Tamar

Escursione facile a 10 minuti dal confine italiano (dopo Tarvisio). Trekking adatto a tutta la famiglia lungo un sentiero che parte dagli impianti di salto con gli sci di Planica e arriva al rifugio Tamar in meno di un ora. Una camminata in mezzo ai […]

Le migliori app per il trekking e le attività all’aria aperta

Le migliori app per il trekking e le attività all’aria aperta

Ci sono decine di app per tracciare i nostri sentieri o per scoprire quali vette ci circondano. Ecco le applicazioni più utili e le più usate durante le attività all’aria aperta:     APP A PAGAMENTO:  Maps 3D PRO – GPS per bici, trekking, sci, […]

5 passeggiate facili in Friuli tra i colori dell’autunno

5 passeggiate facili in Friuli tra i colori dell’autunno

  Passeggiate facili in Friuli Venezia Giulia tra i colori dell’autunno

L’autunno è un intensa emozione.

I primi freddi, le castagne sul fuoco, il the caldo dopocena.

Un alone di nostalgia verso le giornate estive andate mi pervade.

Ma ci sono ancora le ultime feste paesane. Allora si attende il bel tempo, si spera e si apprezza. Forse un po di più in questa stagione. E si esce, si sta all’aria aperta quasi a voler prolungare l’estate. Un tantino di piu. E allora via alle ultime grigliate, alle ultime gite verso lidi prettamente estivi. Ma cosa manca?

Bhe certo le foglie. I loro colori che ci circondano durante una camminata in mont.

Il giallo e il rosso in tutte le loro sfumature che ci fanno sentire fortunati a vivere in questo paradiso.

E via a scoprire l’acero, il frassino e le nostre immense foreste di faggio, il pino nero e i castagni che in questa stagione riempiono i nostri sentieri di ricci da scoprire. E poi salendo il Mugo che con le sue radici chissà quanti scalatori in sosta ha aiutato o l’abete rosso, stupendo. 

Con queste bellissime giornate d’autunno è un piacere concedersi qualche ora nel bosco o lungo un sentiero e allora ecco le mie 5 camminate preferite alla scoperta dei colori autunnali in Friuli. 

 

1 – Giro dei laghi di Fusine e rifugio Zacchi

I laghi di Fusine sono collegati da un bellissimo sentiero che volendo, prosegue fino al rifugio Zacchi in poco più di un ora. Questa camminata è stupenda in ogni stagione ma, quando i fitti boschi di abete rosso si tingono dei colori autunnali è a dir poco incantevole. Le foglie rosse a contrasto con le acque cristalline dei due laghetti alpini con alle spalle l’imponente gruppo montuoso del Mangart rendono Fusine un luogo magico.

(altro…)

TREKKING FACILE IN FRIULI: ANELLO DEL LAGO DI BORDAGLIA

TREKKING FACILE IN FRIULI: ANELLO DEL LAGO DI BORDAGLIA

E’ il 3 settembre e le temperature sono calate improvvisante. Durante la notte sono scesi i primi fiocchi di neve e i monti più alti sono imbiancati. Una bellissima fortuna per la prima camminata di settembre.

TREKKING NELLE DOLOMITI FRIULANE: IL CAMPANILE IN VAL MONTANAIA

TREKKING NELLE DOLOMITI FRIULANE: IL CAMPANILE IN VAL MONTANAIA

Ciao a tutti!! Sono contentissima di pubblicare questo video post per molti motivi.   Era parecchio tempo che non riuscivo a fare una piena giornata di solo Trekking, quindi me la sono goduta da morire. Volevo vedere il Campanile di Val Montanaia da ANNI. E’ […]

TREKKING IN FRIULI: IL SENTIERO DEI BORGI DIMENTICATI DI MOGGIO UDINESE

TREKKING IN FRIULI: IL SENTIERO DEI BORGI DIMENTICATI DI MOGGIO UDINESE

Sopra Moggio Udinese seguendo il sentiero CAI 418/420, si snoda il “Troj dai Borgs“, un bellissimo sentiero di media difficolta’ che durante le 4 ore di camminata ti permette di visitare sperduti borghi di fine ‘800 anticamente abitati dai famosi scalpellini della zona e pastori.

moggessa_troj_dai_borgs5

Partiamo una mattina di aprile, non troppo presto anche perché io la mattina, sia chiaro, HO SONNO.

Quindi dicevo, partiamo una bella mattina di primavera abbastanza convinti di fare una camminata easy dato che ero eravamo un po’ fuori allenamento.

Parcheggiamo a Moggio Alta zona monastero, neanche un minuto e riusciamo a perderci, iniziamo bene. Dopo un breve vagabondaggio per il paese individuiamo una signora con abbigliamento tecnico/aggressivo, capiamo immediatamente che lei e il suo pail a quadri erano la nostra salvezza e sagacemente decidiamo di pedinarla. Seguiamo lei che segue la strada giusta e quindi dalla fontana di Moggio Alto troviamo i cartelli per la località COSTA da cui parte una comoda mulattiera.

moggessa_troj_dai_borgs13

Lo ammetto  seguire questo sentiero che si snoda dolcemente in mezzo a boschi di abete bianco, faggio e pino nero e’ una delizia.  In un ora e mezza senza grandi difficolta’ (e se lo dico io..)superando cascate, ruscelli e con uno splendido panorama sulla val Glagnò si raggiunge il primo borgo dimenticato: Moggessa di Quà.

Raggiungibile solo a piedi e per questo completamente in rovina tranne per due casette proprio nel centro del “paese”, Moggessa di quà è un piccolo spettacolo di viuzze e case diroccate dove ormai la natura ha preso il sopravvento. (altro…)