Tag: Friuli Venezia Giulia per Bambini

IL SENTIERO DEL PELLEGRINO SUL MONTE SANTO DI LUSSARI AL TRAMONTO | Trek in FVG

IL SENTIERO DEL PELLEGRINO SUL MONTE SANTO DI LUSSARI AL TRAMONTO | Trek in FVG

Camminata lungo il sentiero del Pellegrino in Friuli Venezia Giulia partendo dal Borgo Lussari, Camporosso (Tarvisio) verso il Monte Santo di Lussari (CAI 613) e mangiata al rifugio Meschnik sulla terrazza panoramica a quota 1790 metri con vista sulle bellissime Alpi Giulie.     Come […]

ESPLORANDO LA  “VILLACHER ALPENSTRASSE” | TREKKING E VISTE MOZZAFIATO SULLA STRADA ALPINA DI VILLACH

ESPLORANDO LA “VILLACHER ALPENSTRASSE” | TREKKING E VISTE MOZZAFIATO SULLA STRADA ALPINA DI VILLACH

Alla scoperta della strada più alta di Villach dove potrai godere della vista sulle Alpi Giulie Italiane e Slovene e delle Caravanche austriache salendo comodamente con tutta la famiglia in auto lungo  i 16 km di questa strada alpina.   ^^^ Area di sosta sulla triplice […]

TREKKING FINO AL BIVACCO LOMASTI DA CASON DI LANZA | E al ritorno.. un piatto di gnocchi in casera!

TREKKING FINO AL BIVACCO LOMASTI DA CASON DI LANZA | E al ritorno.. un piatto di gnocchi in casera!

Una bellissima camminata con panorami mozzafiato partendo dalla casera Cason di Lanza ( Pontebba / Friuli Venezia Giulia )  percorrendo il sentiero del formaggio e la creta di Aip fino al Bivacco Lomasti.

 

Un trekking abbastanza semplice che vi permetterà di raggiungere il confine e dare un occhiata anche al comprensorio sciistico di  Nassfeld in veste estiva  e fare il giro delle malghe.

 

 

LA NOSTRA CAMMINATA

 

E’ domenica mattina, la giornata è incantevole. Arriviamo alla casera Cason di Lanza dove lasciamo la macchina e prendiamo un caffè sedendo in una delle panche all’esterno. Simone mangia anche una fetta di torta, ovviamente fatta in casa e nel frattempo diamo un occhiata alle mucche che scorrazzano nel recinto e alle varie compagnie che si apprestano a partire.

Diamo un occhio veloce alla cartina. Ci sono moltissimi sentieri che si possono prendere da qui. Sia facili e adatti a famiglie – come il sentiero del formaggio  che raggiunge in un oretta  la Grotta di Attila attraverso semplici sentieri ricchi di punti panoramici e tabelle esplicative -.

O sentieri più difficili come la traversata carnica, la ferrata Crete Rosse o la Ferrata austriaca “Joseph Uiberlacher”.

 

Il “sentiero del Formaggio” è stupendo, ve lo assicuro, vi piacerà ;D  (vedi foto QUI sotto o DAI UN OCCHIATA AL VIDEO DI QUESTO TREK CLICCANDO QUI ). E’ un sentiero battuto e semplice immerso in prati verdeggianti con un dislivello minimo ma con numerosi punti panoramici per scoprire facilmente le cime che ci circondano e potersi immergere ancora di più nella natura.

 

^^^ Io e Giorgino nei grandi prati verdi sopra Cason di Lanza, un vero spettacolo raggiungibile anche con bambini ^^^

^^^ Verso la creta di Aip. Io e Giorgino sempre insieme 😀 ^^^

 

SI PARTE!

Appena partiti Giorgino fa grandi corse a desta e a manca lanciandosi nelle pozze d’acqua che solitamente usano le mucche per abbeverarsi durante il cammino verso le altre malghe o i prati in cui pascolano. Ricordo di aver sperato che  la camminata fosse tutta cosi’ e, per una volta, le mie preghiere sono state ascoltate, questo giro è veramente easy (se siete dei camminatori, ovvio) .

Superata la grotta di Attila, un piccolo antro di pietra con un fiumicello che scorre nel mezzo e davanti una grande radura piena di erba e fiori, continuiamo fino a raggiungere il CAI 403  e fare un pezzo di “Traversata Carnica” e non vi dico che spettacolo di panorama.

 

OVVIAMENTE SE SIETE CON BAMBINI SEGUITE L’ANELLO DELLE MALGHE O RITORNATE INDIETRO DOPO LA  GROTTA DI ATTILA. 

 

Saliamo, saliamo e saliamo ancora ma mai con grande difficoltà fino a raggiungere il confine e fare una camminata in cresta della creta di Aip. A destra la nostra bellissima Italia con le sue malghe in lontananza. A sinistra la versione estiva del comprensorio sciistico di Nassfeld e i suoi impianti fermi. Un panorama pazzesco.

 

Non ci fermiamo e proseguiamo fino al bivacco Lomasti. Dalla creta vedevamo questo puntino rosso perdersi in questa radura erbosa ed un sentiero che si snodava a lui. Indossiamo le nostre giacche Meru antivento e finalmente si mangia. La vista dal bivacco è incredibile, la valle sottostante brilla e sulla nostra sinistra guardiamo le molte persone che arrivano dalla ferrata che hanno appena concluso.

Concludiamo il giro seguendo il sentiero dell’amicizia ( bellissimo ma abbastanza lungo e acquitrinoso quando siamo andati noi )  e più a valle finiamo l’anello delle malghe che porta nuovamente alla casera Cason di Lanza dove ci premiamo con un piatto di gnocchi fatto in casa e una birra radler da mezzo.. CIN CIN!

 

Se volete capire a grandi linee il giro fatto CLICCATE QUI 

 

^^^ Ecco Simone e Giorgino sulla creta di Aip e sulla sinistra potete vedere le piste in versione estiva di Nassfeld. ^^^ (altro…)

Alla scoperta della riserva naturale della Val Alba | Moggio Udinese | Trekking a Cjasut dal Sciôr

Alla scoperta della riserva naturale della Val Alba | Moggio Udinese | Trekking a Cjasut dal Sciôr

SOPRA MOGGIO UDINESE IN FRIULI VENEZIA GIULIA SI TROVA LA RISERVA NATURALE DELLA VAL ALBA, 3000 ETTARI DI BOSCO, SENTIERI, FIUMI E RESTI DELLA PRIMA GUERRA MONDIALE TUTTI DA VISITARE. Qui troverai trekking facili  adatti a principianti o famiglie e trekking più lunghi e difficili […]

CAMMINATA FACILE SUL MONTE JOANAZ E PRANZO ALL’AGRITURISMO ZARO

CAMMINATA FACILE SUL MONTE JOANAZ E PRANZO ALL’AGRITURISMO ZARO

Trekking adatto a tutti sopra Faedis partendo dalla Madonnina del Domm e arrivando sulla cima del monte Joanaz. Un panorama incantevole delle Prealpi Giulie  con vista singolare sul Monte Matajur ancora imbiancato di neve.       Il monte Joanaz è una cima molto conosciuta […]

LE PIÙ BELLE CASE SUGLI ALBERI DOVE DORMIRE IN ITALIA

LE PIÙ BELLE CASE SUGLI ALBERI DOVE DORMIRE IN ITALIA

Se stai cercando una location particolare per la tua prossima gita fuori porta forse un’esperienza a contatto con la natura a svariati metri da terra potrebbe essere la soluzione. Le casette sugli alberi ormai stanno diventando super glam e con ogni genere di comfort. Dimenta il campeggio ora è il momento del glamping! 

Se hai sempre sognato di dormire in una casa sull’albero circondata da metri di neve o filari di viti a perdita d’occhio, ora è possibile.

Gli Stati Uniti sono stati i precursori di questa meravigliosa idea e anche l’Italia negli ultimi anni ha lavorato duramente per far vivere a turisti e abitanti del posto un’esperienza unica trascorrendo una vacanza a vari metri di altezza nel mezzo dei nostri meravigliosi boschi.

Sono così felice di annunciare che una delle case sull’albero più belle e di design è nella mia regione, in Friuli Venezia Giulia  e questo posto è davvero magico.

 

1- La pigna di Malga Priu, Ugovizza in Friuli Venezia Giulia 

 

In un luogo dove l’uomo e la natura si uniscono, la Pigna è una casa sull’albero progettata nel rispetto della natura e del suo ambiente. 3 fantastici piani in cui è possibile vedere i boschi  a 360 °.

Questo fa parte di uno dei tanti progetti eco-sostenibili a supporto dell’economia montana. Combina il rispetto per l’ambiente e il design e mira ad avvicinare sempre più persone alla montagna e al turismo eco-sostenibile.

Al piano principale si trova il soggiorno, il bagno e la cucina, tutti costruiti con legno locale da artigiani italiani. All’ultimo piano si può trovare in un’incredibile stanza rotonda con la camera da letto e una finestra sopra di voi perfetta per vedere le stelle prima di dormire. Al piano inferiore 2 sedie sospese vi aspettano per il vostro relax con un panorama mozzafiato. Non sarebbe un posto magico dove stare un weekend?

2- Tree Village a Claut, Friuli Venezia Giulia

Questo è il più grande villaggio sugli alberi d’Italia. Qui puoi trovare varie soluzioni ed è perfetto per le famiglie. Costruito nel mezzo di un parco nazionale vicino alle montagne più incredibili delle Dolomiti e dove i ricordi di una vacanza in questo villaggio rimarranno nel cuore per sempre.
Qui il contatto con la natura è totale. La colazione viene servita sotto le fronde degli alberi per poi uscire ed esplorare il parco attraverso sentieri ben segnalati o nuotare nel fiume.
Le attività per i bambini sono varie e i genitori hanno il tempo per rilassarsi e divertirsi.

3-  B&B La piantata, Arlena di Castro (Viterbo)

Il proprietario dice: “A 8 metri da terra, tra 12 ettari di colline coltivate a lavanda, nella folta chioma di un’antica quercia, ho costruito il rifugio dei tuoi sogni”.
Questo è il sogno di ogni straniero che viene in vacanza in Italia, dormire in campagna circondato da filari di viti o campi coltivati e di sentire questa classica “atmosfera italiana”. Questo posto è una casa sull’albero super lusso dove puoi fare colazione nel tuo balcone privato e sentire l’odore della lavanda intorno a te. Una vera fuga d’amore dove puoi apprezzare il ritmo lento del tempo e stare insieme alla persona che ami.

(altro…)

Un pomeriggio perfetto | Camminata sul sentiero Rilke, aperitivo al porto e cena di pesce a Sistiana

Un pomeriggio perfetto | Camminata sul sentiero Rilke, aperitivo al porto e cena di pesce a Sistiana

Ogni persona è diversa e ama cose diverse. Per me, in questo pomeriggio piovoso si sono unite molte delle cose che amo. Io, Simone e il nostro Giorgino, in giro a camminare, in un sentiero che non avevo mai fatto, aperitivo guardando il mare e […]

Gita al lago di Barcis + visita ai borghi di Poffabro, Frisanco e Andreis – Tutte le INFO

Gita al lago di Barcis + visita ai borghi di Poffabro, Frisanco e Andreis – Tutte le INFO

Una giornata di sole alla scoperta dell’incantevole lago di Barcis, una camminata lungo la vecchia strada del Cellina e anche una visita al borgo dei borghi: Poffabro.     E’ domenica mattina, siamo ancora a letto. Non sappiamo bene che ora è. Aprile dolce dormire, […]

ORRIDO DELLO SLIZZA A TARVISIO – UNA CAMMINATA PER TUTTA LA FAMIGLIA

ORRIDO DELLO SLIZZA A TARVISIO – UNA CAMMINATA PER TUTTA LA FAMIGLIA

In località Boscoverde a Tarvisio, nel mio amato Friuli, è possibile fare un camminata lungo un torrente alpino da un colore così puro e azzurro da non poterci credere.

 

QUALCHE INFORMAZIONE

Il torrente Slizza durante i suoi centinaia di anni di attività ha creato un vero e proprio canyon dentro il quale scorre e dove noi possiamo ammirarlo al massimo del suo colore. Lo Slizza parte da Sella Nevea, altra località di confine e dopo aver percorso la val Rio del Lago giunge a Tarvisio prima di finire la sua corsa in Austria.

Qualche domenica fa avevamo qualche ora libera così io, Simone e il nostro cagnolino Giorgino siamo partiti alla volta di Tarvisio per godere dello spettacolo dello Slizza circondato di neve. Scendere la gola lungo le passerelle colme di neve non è stato troppo facile ma lo spettacolo che ci si è aperto sotto i nostri piedi ha ripagato ogni sforzo fatto. Il contrasto di colori è incredibile in ogni stagione ma d’inverno con il ghiaccio lungo le passerelle e nelle grotte ti fa sentire dentro una favola disney. 

 

Questa camminata la consiglio dalla primavera all’autunno ed è adatta a tutta la famiglia. Le comode passerelle in legno sovrastano il fiume in totale sicurezza e con le varie tabelle disposte lungo il sentiero è possibile fare un semplice anello e godere della bellezza del luogo. Io sono scesa in inverno con la neve ma vista la quantità di ghiaccio è molto facile scivolare quindi sconsiglio di venire in questo periodo.

 

POI E’ SUCCESSO QUESTO..

Durante la nostra camminata ho fatto qualche ripresa con la DJI OSMO. Era più che altro una prova vostro che l’ho comprata da poco e non capisco ancora tutte le funzioni. A casa ho creato il video e con molta fatica della mia linea internet, l’ho caricato sul mio canale youtube . Neanche una settimana dopo, un giornalista di una testata di udine mi ha contattato per poter condividere il video sui loro canali con riferimento al mio sito.

Questo ovviamente mi ha fatto molto piacere anche se col senno di poi….potevo farlo meglio e impegnarmi un po di più, ma come detto prima, era una prova.

Ad ogni modo il video ha avuto più di 11 mila visualizzazioni e più di 100 condivisioni. Potete immaginare la mia sorpresa misto felicità. In questo modo ho potuto farmi conoscere soprattuto nella mia provincia e entrare in contatto con tante persone che amano la montagna e l’avvenura come me.

 

ECCO IL VIDEO (da vedere in HD) : 

 

 

 

 

Ti è piaciuto il mio video? 

Lasciami un commento qui sotto e fammi sapere cosa ne pensi!