Tag: cosa fare in friuli

Camminata stupenda lungo l’anello della Val Grivò | Faedis

Camminata stupenda lungo l’anello della Val Grivò | Faedis

L’anello della Val Grivò si sviluppa nel comune di Faedis e partendo da Canal di Grivò vi farà esplorare attraverso antichi sentieri alcuni dei borghi rurali più belli presenti in questa zona. ^^^ L’inizio del sentiero da Borgo Canale del Ferro ( Faedis) che non […]

25 camminate medio/facili in Friuli da fare tutto l’anno

25 camminate medio/facili in Friuli da fare tutto l’anno

Ci sono camminate molto belle in Friuli Venezia Giulia che è possibile fare in ogni stagione. Scopriamo quali.     Il Friuli Venezia Giulia è ricco di montagne e di sentieri da percorrere in ogni stagione dell’anno. Ecco alcune camminate molto belle e di media […]

Zuc de Cros: Camminata facile per bambini

Zuc de Cros: Camminata facile per bambini

Se cercate una facile camminata da fare con i vostri bambini il Zuc de Cros è un bel punto panoramico sopra Montenars da cui potete vedere gran parte della pianura friulana con solo 1 ora di camminata lenta.

 

^^^ L’inizio del sentiero 715 da Montenars (Borgo Jouf) ^^^

^^^ Prima tappa è la Fontanella dal Pascut dove ci si può rinfrescare ^^^

^^^ Ecco come inizia il sentiero ^^^

(altro…)

Anello del monte Cuarnan partendo da Montenars | Trekking in Friuli

Anello del monte Cuarnan partendo da Montenars | Trekking in Friuli

Il monte Cuarnan fa parte della catena delle Prealpi Giulie e raggiunge i 1372 metri. Si puo’ percorrere un bellissimo anello partendo da Montenars (sopra Artegna, Udine) e dalla cima del monte poter godere di una vista incredibile sull’intero Friuli.   ^^^ Ecco il mio […]

Ciaspolata facile lungo l’anello di Forni di sopra

Ciaspolata facile lungo l’anello di Forni di sopra

Nel cuore delle dolomiti Friulane si sviluppa un facile anello fattibile anche in inverno con le ciaspole.   ^^^ Si parte! Con le ciaspe agganciate allo zaino visto che la neve è poca e dura ^^^ ^^^ Le bellissime case di Forni di Sopra. ^^^ […]

Ciaspolata a Sauris: da Velt al rifugio Eimblateribn aperto anche in Inverno

Ciaspolata a Sauris: da Velt al rifugio Eimblateribn aperto anche in Inverno

Una ciaspolata attraverso gli affascinanti boschi di Sauris il comune più elevato del Friuli Venezia Giulia, fino al rifugio Eimblateribn a quota 1441 metri.

 

^^^ Si parte! ^^^

^^^ L’inizio dell’escursione  partendo da Velt, lungo il sentiero 1B ^^^

^^^ Ecco un esempio di stavolo, la tipica architettura delle case di Sauris ^^^

^^^ Passiamo al sentiero 1C, non sarà una grande idea 😀 ^^^

(altro…)

TREKKING DELLE 5 CASERE DA CASERA RAZZO

TREKKING DELLE 5 CASERE DA CASERA RAZZO

Un bel trekking lungo, partendo dall’altipiano di Casera Razzo e toccando altre 4 differenti Casere a cavallo tra Veneto e Friuli.     8.42 di domenica 24 giugno.   Cielo molto nuvoloso. Piove anche un po. Questa estate non sta andando come pensavo per tutta […]

ESPLORANDO LA  “VILLACHER ALPENSTRASSE” | TREKKING E VISTE MOZZAFIATO SULLA STRADA ALPINA DI VILLACH

ESPLORANDO LA “VILLACHER ALPENSTRASSE” | TREKKING E VISTE MOZZAFIATO SULLA STRADA ALPINA DI VILLACH

Alla scoperta della strada più alta di Villach dove potrai godere della vista sulle Alpi Giulie Italiane e Slovene e delle Caravanche austriache salendo comodamente con tutta la famiglia in auto lungo  i 16 km di questa strada alpina.   ^^^ Area di sosta sulla triplice […]

TREKKING FINO AL BIVACCO LOMASTI DA CASON DI LANZA | E al ritorno.. un piatto di gnocchi in casera!

TREKKING FINO AL BIVACCO LOMASTI DA CASON DI LANZA | E al ritorno.. un piatto di gnocchi in casera!

Una bellissima camminata con panorami mozzafiato partendo dalla casera Cason di Lanza ( Pontebba / Friuli Venezia Giulia )  percorrendo il sentiero del formaggio e la creta di Aip fino al Bivacco Lomasti.

 

Un trekking abbastanza semplice che vi permetterà di raggiungere il confine e dare un occhiata anche al comprensorio sciistico di  Nassfeld in veste estiva  e fare il giro delle malghe.

 

 

LA NOSTRA CAMMINATA

 

E’ domenica mattina, la giornata è incantevole. Arriviamo alla casera Cason di Lanza dove lasciamo la macchina e prendiamo un caffè sedendo in una delle panche all’esterno. Simone mangia anche una fetta di torta, ovviamente fatta in casa e nel frattempo diamo un occhiata alle mucche che scorrazzano nel recinto e alle varie compagnie che si apprestano a partire.

Diamo un occhio veloce alla cartina. Ci sono moltissimi sentieri che si possono prendere da qui. Sia facili e adatti a famiglie – come il sentiero del formaggio  che raggiunge in un oretta  la Grotta di Attila attraverso semplici sentieri ricchi di punti panoramici e tabelle esplicative -.

O sentieri più difficili come la traversata carnica, la ferrata Crete Rosse o la Ferrata austriaca “Joseph Uiberlacher”.

 

Il “sentiero del Formaggio” è stupendo, ve lo assicuro, vi piacerà ;D  (vedi foto QUI sotto o DAI UN OCCHIATA AL VIDEO DI QUESTO TREK CLICCANDO QUI ). E’ un sentiero battuto e semplice immerso in prati verdeggianti con un dislivello minimo ma con numerosi punti panoramici per scoprire facilmente le cime che ci circondano e potersi immergere ancora di più nella natura.

 

^^^ Io e Giorgino nei grandi prati verdi sopra Cason di Lanza, un vero spettacolo raggiungibile anche con bambini ^^^

^^^ Verso la creta di Aip. Io e Giorgino sempre insieme 😀 ^^^

 

SI PARTE!

Appena partiti Giorgino fa grandi corse a desta e a manca lanciandosi nelle pozze d’acqua che solitamente usano le mucche per abbeverarsi durante il cammino verso le altre malghe o i prati in cui pascolano. Ricordo di aver sperato che  la camminata fosse tutta cosi’ e, per una volta, le mie preghiere sono state ascoltate, questo giro è veramente easy (se siete dei camminatori, ovvio) .

Superata la grotta di Attila, un piccolo antro di pietra con un fiumicello che scorre nel mezzo e davanti una grande radura piena di erba e fiori, continuiamo fino a raggiungere il CAI 403  e fare un pezzo di “Traversata Carnica” e non vi dico che spettacolo di panorama.

 

OVVIAMENTE SE SIETE CON BAMBINI SEGUITE L’ANELLO DELLE MALGHE O RITORNATE INDIETRO DOPO LA  GROTTA DI ATTILA. 

 

Saliamo, saliamo e saliamo ancora ma mai con grande difficoltà fino a raggiungere il confine e fare una camminata in cresta della creta di Aip. A destra la nostra bellissima Italia con le sue malghe in lontananza. A sinistra la versione estiva del comprensorio sciistico di Nassfeld e i suoi impianti fermi. Un panorama pazzesco.

 

Non ci fermiamo e proseguiamo fino al bivacco Lomasti. Dalla creta vedevamo questo puntino rosso perdersi in questa radura erbosa ed un sentiero che si snodava a lui. Indossiamo le nostre giacche Meru antivento e finalmente si mangia. La vista dal bivacco è incredibile, la valle sottostante brilla e sulla nostra sinistra guardiamo le molte persone che arrivano dalla ferrata che hanno appena concluso.

Concludiamo il giro seguendo il sentiero dell’amicizia ( bellissimo ma abbastanza lungo e acquitrinoso quando siamo andati noi )  e più a valle finiamo l’anello delle malghe che porta nuovamente alla casera Cason di Lanza dove ci premiamo con un piatto di gnocchi fatto in casa e una birra radler da mezzo.. CIN CIN!

 

Se volete capire a grandi linee il giro fatto CLICCATE QUI 

 

^^^ Ecco Simone e Giorgino sulla creta di Aip e sulla sinistra potete vedere le piste in versione estiva di Nassfeld. ^^^ (altro…)

Gita al lago di Barcis + visita ai borghi di Poffabro, Frisanco e Andreis – Tutte le INFO

Gita al lago di Barcis + visita ai borghi di Poffabro, Frisanco e Andreis – Tutte le INFO

Una giornata di sole alla scoperta dell’incantevole lago di Barcis, una camminata lungo la vecchia strada del Cellina e anche una visita al borgo dei borghi: Poffabro.     E’ domenica mattina, siamo ancora a letto. Non sappiamo bene che ora è. Aprile dolce dormire, […]