I migliori auricolari Bluetooth per correre

This post is also available in: English

E’ lunedì mattina, la pioggia ci ha dato tregua, mi metto i miei auricolari e parto per una camminata in riva al fiume.

 

Devo confessarvi una cosa.

Non sono mai stata una grande runner. Non sono neanche sicura che mediocre sia il termine esatto, forse più un “fa schifo ma non molla” è la formula migliore.. ma insomma ad ogni modo, non mi dispiaceva correre.

Un 3/4 volte la settimana uscivo, pioggia o sole era uguale e mi facevo i miei 6 chilometri. Sempre quelli. Mi ero creata il mio circuito tra salite e discese, sterrato e asfalto. Poi doccia, endorfine in tutto il corpo, felicità a momenti e futuro incerto.

Poi è successo il patatrac!

Mi sono fatta male.

Ma non mentre correvo, non mentre lavoravo o snowboardavo in fuoripista. Non mentre mi buttavo da una scogliera o mi arrampicavo. No. Mi sono fatta male cadendo in un buco, LOL,  dietro il deejay, ad una festa in Canada. Capito che sfigata?

Bhe da lì versamento del ginocchio, stop per un anno.

 

Disperazione e voglia di far niente ( Bhe niente corsa intendo).

 

Ora dopo un anno e mezzo che non faccio neanche un kilometro ho deciso di dedicare un articolo alle  mie sfighe e alle mie super cuffie. Che mi guardano dalla mensola, che sono così carine, che si sente così bene e si collegano all’iphone in un battibaleno, che non cadono mai dall’orecchio.

Perchè? Bho.

Probabilmente per farmi coraggio.

Per ricordarmi di prenderle e andare. Di ricominciare anche se ho perso il fiato e insomma di partire da qualche parte.

Che poi era l’unico momento dove potevo ascoltare a tutto volume la musica che mi piace, senza che nessuno ci parli sopra o mi interrompa.

E’ quel momento in cui ci sei solo tu e il tuo cardiofrequenzimentro che ti dice fin dove puoi spingerti e dove mollare, ci sei tu la tua fatica e il controllo del respiro. C’è la tua testa che va e si svuota. C’è il sentirsi bene. Ma dopo la doccia.

 

Insomma vado a correre per strada o in palestra? Diamine  il tempo fa schifo oppure fa caldo, o freddo ma chi me lo fa fare?! La palestra!? 250 euro per 3 mesi? Ma sai che con sti soldi vado in vacanza volendo?!

Sto temporeggiando. Lo so. Mi sento sollevata solo perché quando deciderò almeno continuerò in quella direzione.

Ieri sono andata a fare un giro col mio cane Giorgino alle Cascate di Crosis, sopra Tarcento (Friuli) e mi sono portata dietro le cuffiette per ascoltare un po di musica.

 

A parte il fatto che il sentiero che volevo fare era crollato per una frana e son dovuta tornare indietro, la giornata è stata proprio bella e rilassante. Senza grandi distanze, immersi in una pace che solo un lunedì mattina tra le colline ti può dare. 

Ogni tanto va bene cosi. In solitudine con la musica nelle orecchie. E anche il lunedì è passato.

Buona settimana a tutti.

 

 

 

 

LE MIE CUFFIE BLUETOOTH MAGNETICHE GRANDBEING E IL MIO CARDIOFREQUENZIMETRO PREFERITO

Dagli un occhiata qui.

Share this:

This post is also available in: English


Related Posts

INIZIARE A CORRERE: 10 CONSIGLI UTILI PER PRINCIPIANTI

INIZIARE A CORRERE: 10 CONSIGLI UTILI PER PRINCIPIANTI

This post is also available in: EnglishSei un principiante e non sai da dove iniziare? Ecco alcuni semplici consigli per iniziare a correre e rimetterti in forma.   La corsa è uno degli sport più’ facili da praticare ma anche uno dei più faticosi da […]

6 TIPI DI INSALATONE CON LE CORRETTE COMBINAZIONI ALIMENTARI

6 TIPI DI INSALATONE CON LE CORRETTE COMBINAZIONI ALIMENTARI

This post is also available in: EnglishSta arrivando l’autunno e con lui, aimhè anche la voglia di buoni propositi quali l’andare in palestra e (cercare) di mangiare sano. Un’insalatona può sostituire tranquillamente un pasto ma per renderla nutriente la cosa più importante è non sbagliare […]



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *